CODICI INTEGRATI DEL BENESSERE

Riparte la nuova serie di corsi con i CODICI INTEGRATI DEL BENESSERE.

Mercoledì 10 giugno ore 21.00 ci sarà la presentazione

sabato 20 maggio il corso vero e proprio (workshop)

EVENTO A DISPOSIZIONE SOLO PER GLI ASSOCIATI

PRESSO ASSOCIAZIONE NAMASTE

VIA GUERRAZZI 147, SESTO FIORENTINO

Impareremo ad attivare i centri fisici preposti alla liberazione dallo stress cellulare ed emozionale, attiveremo la nostra personale capacità di riarmonizzazione fisica, emotiva e spirituale per liberarci da credenze negative, emozioni negative, sintomi negativi. Con il tapping sui meridiani e la posizione delle mani sui centri della testa, scopriremo le sequenze giuste per ritrovare il nostro benessere psico-fisico.

Per saperne di più vai al nostro articolo : i codici integrati del benessere, antichi e potenti rimedi proposti in stile post-moderno.

 

 

Share

Alfabetizzazione Emozionale del 26 marzo 2017

Lo scorso weekend si è tenuto presso l’associazione Namaste di Sesto Fiorentino, l’incontro con la dott.ssa Federica Scaturin, che ci ha accompagnato in un meraviglioso percorso attraverso le emozioni.

Ognuno dei partecipanti si è descritto attraverso colori, fiori, profumi ed emozioni, come potete vedere rappresentati dai disegni di un bambino presente all’incontro, che esprimono più di ogni parola il lavoro fatto.

              

Abbiamo ballato, ci siamo raccontati e abbiamo condiviso le proprie sensazioni, senza giudizio, solo rimanendo nell’ascolto delle proprie emozioni.

Nella seconda parte siamo andati a lavorare ancora più in profondità. 

Federica Scaturin esperta in costellazioni ci ha guidato in un’innovativa tecnica, attraverso la quale siamo andati a costellare le nostre emozioni.

E’ stato un lavoro molto intenso, che ha portato alla luce quelle parti di noi stessi che difficilmente riusciamo a vedere e allo stesso tempo ha messo in evidenza le nostre potenzialità, i tesori nascosti dentro di noi che troppo spesso dimentichiamo di avere.

Un’esperienza unica che arriva a toccare corde profonde.

Federica Scaturin sarà di nuovo con noi il 28 maggio sempre a Namaste e questa volta ci parlerà di IRIDOLOGIA EMOZIONALE, in tale occasione ci sarà la possibilità di fare il test di valutazione dell’iride.

 

Share

Massaggio Metamorfico

E’ stato costatato che il potenziale di una vita umana si forma durante i nove mesi di gestazione, in questo particolare periodo taluni eventi in particolare si cristallizzano energeticamente sull’individuo che si sta via via formando nel grembo materno.
Le cellule del nostro corpo sono impregnate di tutte le esperienze della nostra vita, incluso il periodo prenatale: dal concepimento alla nascita. Durante la gestazione si gettano le fondamenta di quell’essere unico e irripetibile che ciascuno di noi è. Gli eventi vissuti in quell’arco di tempo sono quelli che influenzano il nostro modo di essere e di comportarci.
La Tecnica Metamorfica si basa sul principio in base al quale tutto è specchio di qualcos’altro: il riflesso della colonna vertebrale sui piedi, mani e testa corrisponde anche al riflesso del periodo prenatale, il lavoro effettuato sui riflessi di queste particolari aree avrà effetto sugli eventi avvenuti prima e durante il periodo della gestazione (sorgente delle nostre caratteristiche mentali e fisiche).
L’insieme di queste memorie può infatti essere trasformato. Quando una determinata esperienza della nostra vita quotidiana vibra con la memoria di un momento particolare del nostro vissuto fetale percepito come limitante, i pensieri, le emozioni e le credenze ad esso connessi, danno origine a schemi energetici che, se non riconosciuti e trasformati, si possono manifestare in malattie di vario genere e intensità sul piano mentale, emotivo, fisico, comportamentale.
La Tecnica Metamorfica agevola la trasformazione e la realizzazione del nostro potenziale, sciogliendo i traumi e i blocchi costituiti nel tempo consentendo alla forza vitale stessa della persona di fluire in modo armonico.
La forza vitale e l’intelligenza innata della persona sono le sole responsabili del movimento di trasformazione, il praticante la tecnica metamorfica svolge semplicemente il ruolo di catalizzatore di un processo di trasformazione del tutto naturale e “spontaneo”.
La persona si trasforma perché è viva: sente che è il momento di cambiare il suo panorama interno ed ha bisogno di entrare maggiormente in contatto con se stessa. Questo desiderio di cambiamento può non essere completamente cosciente, ma è una risposta interiore al naturale procedere della vita verso la sua realizzazione.
La vita è il vero potere che guarisce, ma abbiamo scordato come metterlo in atto.
La Tecnica Metamorfica è la via regia per tutto questo: allenta nel soggetto la struttura tempo, attiva il potenziale di cambiamento e di movimento, permette un abbandono della presa del tempo stesso, ed avvia l’uomo alla libertà energo-psico-fisica.

Share

Codici integrati del benessere

Ovvero ANTICHI E POTENTI RIMEDI PROSPOSTI IN STILE POST-MODERNO

Cosa succede quando si trova una vecchia ricetta, magari di una trisavola, e la si ripropone modernizzandola?

Solitamente ne esce un piatto eccezionale, che conserva la tradizione e i saperi lontani con il gusto di oggi.

E’ esattamente quello che mi è successo quando tre anni fa ho incontrato gli HEALING CODES canalizzati e divulgati dal Dr. Alex Loyd e mi sono messa ad utilizzarli prima su me stessa poi suggerendoli agli altri, con le innumerevoli sequenze che ne derivano a secondo della problematica da risolvere.

Avevo trovato una ricetta antica, un antichissimo, a mio parere, rimedio di ripristino della salute – equilibrio dell’individuo e la cosa mi affascinava.

Lavorando infatti con le posizioni delle mani sui centri della testa e del collo individuati da Loyd effettivamente succede qualcosa, anzi succede di tutto.

Si rilascia lo stress, non solo lo stress mentale ed emotivo ma quello cellulare che è la fonte di tutte le malattie, le cellule sono più ossigenate, i loro scambi più fluidi, le tossine vengono smaltite più velocemente… insomma si innesca un meccanismo di profonda guarigione.

Ad un certo punto, non mi ricordo nemmeno più quando, mi è venuto spontaneo agire contemporaneamente sia su un centro di attivazione che sul punto dei Centro Incontri, medicina Cinese, in cima alla testa dove si incontrano appunto tutti i meridiani della testa e di fatto dove sta il settimo chakra.

Punto di partenza di tapping quando si lavora con EFT (Emotional Freedom Techniques), via via che procedevo ho aggiunto altri punti e quello che ne è uscito è qualcosa di diverso dalla ricetta originale.

Pratico ed insegno EFT da almeno 15 anni e so quanto questa tecnica di liberazione emotiva sia potente, ma mai avrei immaginato cosa sarebbe successo unendo il vecchio e il nuovo in armonia.

Si ottiene una accelerazione istantanea del meccanismo di riequilibrio e rilascio e credo anche che i risultati siano ancor più veloci se possibile.

Quindi ho sperimentato un sistema semplificato rispetto a tutto l’iter stabilito dal Dr. Loyd e mi accingo ora a divulgare io stessa questo sistema che ho  ridefinito CODICI INTEGRATI DEL BENESSERE.

Le sinergie quando sono armoniche creano qualcosa che è molto di più della somma dei singoli elementi che la compongono e ritengo che questo sia accaduto.

Ringrazio la mia intuizione o il mio angelo che me l’ha suggerito e lo offro al mondo con amore e gratitudine.

Vi aspetto dunque al prossimo seminario per imparare che due più due spesso non fa quattro ma molto di più.

 

Share

Che cos’è l’iridologia

L’iridologia è la lettura dell’iride come fonte di informazioni relative all’individuo nella sua globalità: l’aspetto fisico, psichico, costituzionale ed acquisito, personale e genealogico.

L’iride si presenta a noi come uno schermo che ci informa sulle condizioni dell’organismo; queste informazioni ci vengono fornite osservando la sua struttura, il suo colore, le eventuali pigmentazioni; questi dati indicano sempre dei cambiamenti in atto dello stato dei tessuti, dei sistemi e degli organi del corpo, ma anche della sua energia vitale psico-emotiva.

In passato l’iridologia era utilizzata soprattutto per le diagnosi d’organo ed i vari autori avevano elaborato mappe dettagliate di proiezione degli organi del corpo umano sull’iride.

Oggi varie scuole sono sorte non solo di stampo diagnostico-organicistico, ma anche comportamentali-emozionali, nonché spirituali e karmiche.

L’occhio quindi è davvero lo specchio dell’anima e ci illumina sul punto esatto in cui siamo nel nostro viaggio in questa vita.

L’indagine iridologica permette infatti di delineare un quadro completo dell’individuo che comprende caratteristiche e condizioni quali: personalità, vitalità, resilienza, situazione psico-endocrina-immunitaria, grado di stress, etc.. Essa infatti permette a chi di competenza valutazioni secondo vari ambiti: psicologica, bio-tipologica o di costituzione, genealogica, energetica, di squilibri d’organo.

Sviluppando una valutazione olistica e sistemica, l’iridologia risponde alle esigenze e metodiche naturali, che richiedono informazioni su aspetti generali dell’individuo, considerato un’Unità inscindibile, e non solo sulle condizioni dei singoli organi.

La valutazione olistica non è diagnosi e non è volta ad individuare malattie ma disequilibri somato-bio-psico-emozionali od insufficienze energetiche.

Tutto questo non per curare, ma per offrire spunti di riflessione ed eventuali suggerimenti sullo stile di vita più confacente all’individuo per ritrovare e mantenere il proprio benessere in un ordine di salute.

 

Share

Coaching secondo il metodo della Numerologia vedica

 

L’interpretazione della data di nascita fa parte dell’antica cultura indiana dei Veda, così attuale che a questa hanno attinto le scienze moderne e gli orientamenti olistici alla conoscenza.

Questo metodo di lettura della data di nascita mi fu insegnato oralmente, a partire dal 1988, da un Maestro indiano, RamPrakash Sharma di Khajuraho, che veniva invitato regolarmente in Italia a tenere conferenze e seminari.

Sharma, oltre a dare insegnamenti, utilizzava la Numerologia vedica per leggere il percorso dell’Anima nella singole persone. Sharma mi trasmise, negli anni, questa conoscenza oralmente, dato che non esistevano (né tuttora esistono) testi relativi a questo specifico metodo di lettura della data di nascita. Inoltre, questo è un metodo unico, che non ha riferimenti a scienze astrologiche od oroscopiche orientali e occidentali.

In un coaching individuale, che dura circa un’ora, si contribuisce alla soluzione del diffuso bisogno di chiarezza sulla fase di vita che si sta passando. Con la lettura della data di nascita vengono valorizzati i propri talenti e vengono messi in luce gli elementi che rallentano o deviano dal proprio percorso. Con il coaching si contribuisce, inoltre, a risolvere problematiche a livello fisico ed emotivo. Con questa maggiore chiarezza, si accresce il proprio orientamento ad una visione spirituale della vita.

Il coaching è molto utile anche ai Genitori che sentono il bisogno di relazionarsi meglio con il proprio figlio. I Genitori hanno ulteriori informazioni per capire la fase di vita che il figlio sta attraversando, per avere indicazioni da utilizzare nella relazione con gli insegnanti, per avere più chiari gli orientamenti formativi e ludici. Con questo specifico coaching, svolto in assenza del figlio, i Genitori hanno conferme, spunti di riflessione e nuove idee per orientare con maggiore serenità la relazione con il proprio figlio.

Questo metodo è un valido supporto anche per le Aziende che hanno il bisogno di ricollocare o di valorizzare le proprie risorse umane.

Il Coaching è fatto anche tramite skype.

“Parallelamente” a questa attività, ho strutturato, a partire dal 1996, una pratica di osservazione del proprio respiro (detta la Pace del Cuore). Questa pratica, che consiglio spesso al termine del coaching, ha lo scopo di rivolgere l’attenzione a se stessi, unendo l’osservazione del respiro alla fluidità della camminata, accompagnati da una mente concentrata su una preghiera o su una frase esortativa..….il tutto spinti dal battito cardiaco. La insegno in soli due incontri di circa tre ore l’uno.

Antonio Pacetti

www.numerologiavedica.it                           e-mail:  apacetti3@gmail.com

Share

Disegni dell’anima

Avete mai pensato quanto sarebbe utile poter vedere i progressi o i regressi che facciamo nel corso della nostra vita?
Guardare sotto il velo d’illusione di cui ci copriamo, vedere oltre le maschere che portiamo, metterebbe a nudo la nostra essenza più vera e vederla ci darebbe la possibilità di comprendere il suo stato di “salute”.
Ora questo è possibile, attraverso una tecnica che mette insieme competenze di radionica, interpretazione delle forme e potere dei chakra .
E’ possibile realizzare un disegno che rappresenta ciò che realmente siamo.
Un intreccio di forme geometriche e colori che a seconda di come interagiscono e si fondono tra loro danno un codice da interpretare, un codice unico e diverso per ogni persona e che ne identifica appunto l’essenza più vera.
Per fare un esempio, attraverso un disegno si potrebbe evidenziare una mancanza di contatto con la realtà, la persona in questione, in questo caso avrebbe bisogno di lavorare molto sul “qui ed ora” in modo da riappropriarsi della sua parte più materiale e terrena, un’altra potrebbe evidenziare invece di aver rinchiuso la sua parte emozionale in “cassaforte”.
A volte non riusciamo a capire perché “cadiamo sempre negli stessi errori” o perché certe persone ci attirano o altre non le sopportiamo… vedere in modo semplice ed essenziale quali sono le nostre caratteristiche ci aiuta molto in questo processo di comprensione.
Ciò è applicabile anche a un discorso di relazioni, vedere come interagiscono tra loro i disegni delle persone interessate, mostra in maniera chiara quali siano i punti di forza e i punti deboli fra loro .
Con “La Lettura dell’Anima” si “fotografa il momento attuale”, l’istante presente perciò questa pratica assume particolare importanza per coloro che hanno iniziato o desiderano intraprendere un percorso di crescita.
Partendo dal sapere chi siamo è più facile capire quale sia la strada più giusta su cui avviarci per raggiungere l’obbiettivo fissato, che sarà diverso e personale per ognuno di noi.
La seduta si conclude con un riequilibrio dei chakra che andrà a muovere le energie ferme e stagnanti, cosi da amplificare e velocizzare il processo di avanzamento verso il necessario cambiamento.

Serena

Share

Rabbia e dintorni, ovvero riconoscere e liberare le emozioni negative e vivere “più” felici

Chi di noi non si è mai arrabbiato nella propria vita?
Risponderete: TUTTI!
Ed è naturale arrabbiarsi infatti, la rabbia è un’emozione salutare da esprimere anche se ci viene insegnato fin da bambini a reprimerla e a non mostrarla.
Le regole sociali non gradiscono gli arrabbiati infatti, “non è educazione” o comunque un sottile giudizio di inefficacia e sconvenienza trapela sempre in tutti gli ambiti.
La rabbia è probabilmente l’emozione che più ci invade in questi anni difficili che il pianeta sta passando.
Al di là di spiegazioni sociali o storiche, arrabbiarsi e sfogare questa energia forte che ci sentiamo dentro fa bene, magari non possiamo prendere a pugni il nostro capoufficio o andarcene sbattendo la porte davanti al professore di turno ma trovare dei sistemi alternativi di rilascio emotivo è alquanto salutare.
Il problema nasce quando lasciamo pervadere dal malumore tutto il giorno per un episodio accaduto al mattino, cioè inquiniamo i nostri rapporti e la nostra vita.
Tutte le emozioni compresse e trattenute generano col tempo disturbi psicosomatici ed è interessante scoprire che se ci si arrabbia tanto e spesso la nostra capacità di vedere si abbassa, come dire così non vedo ciò che mi irrita, oppure non digerisco quella situazione e mi viene mal di stomaco etc etc.
Proprio per riconoscere ciò che succede dentro di noi e cominciare sciogliere il groviglio di emozioni che abbiamo nel profondo nasce l’Officina delle Emozioni, un luogo fisico e teorico dove si possa lavorare, prendere in mano , districare la matassa che opprime e blocca la nostra vita.
Per esempio conoscete quali organi ed emozioni ombra sono collegati in Medicina Tradizionale Cinese?
Paura schock reni
Rabbia, frustrazionefegatocistifellea
Tristezza- perditapolmoni
Dispiacere- dolorecuore
Stress- sensi di colpa intestino
Preoccupazione – ansiastomaco
Malinconia –insicurezzamilza

Se si impara a lasciare andare la parte emozionale ombra si mette in risalto ciò che c’è di luminoso: è proprio una questione energetica, si allontana il buio semplicemente facendo luce e la vita si colora di altre sfumature, siamo alleggeriti e affrontiamo le stesse situazioni che ci sembravano insopportabili o irrisolvibili con un atteggiamento diverso e possibilista.
L’essere umano racchiude in se tutto ciò di cui ha bisogno, spesso però si ha necessità di dare una pulita a quelle incrostazioni che sono diventate una falsa protezione dal mondo esterno, in realtà uno sguardo al nostro dentro potenziato e liberato da emozioni e pensieri disfunzionali è perfettamente sufficiente a farci andare avanti sereni e soddisfatti di noi stessi.
Claudia Ricci

Share

2017 Anno nuovo, vita nuova! Mappa della visione

2017 ANNO NUOVO , VITA NUOVA

Questo detto popolare che tutti conosciamo la dice lunga sulle aspettative di cambiamento che ciascuno si augura per l’anno nuovo. Infatti si fanno buoni propositi come mettersi a dieta, cominciare ad andare in palestra, smettere di fumare e o si progettano cose anche più importanti come un cambio di lavoro o di casa.
E’ tipico pensare che in qualche modo il nuovo ciclo solare renderà più facile il raggiungimento di un particolare obbiettivo che ci sta a cuore.
In pratica ci aspettiamo che il desiderio si avveri come per incanto senza che da parte nostra non si attivi nessuna risorsa o impegno per facilitare la cosa.
Il mio suggerimento, come life-coach , è invece quello di pianificare e organizzare il vostro cambiamento!
Come si fa?
Innanzitutto prendete un bel foglio grande e tanti pennarelli colorati e disegnate, scrivete , dipingete la vostra MAPPA per il 2017.
Questo è il primo ed essenziale passo per far davvero accadere quel che desiderate!
Nella foto c’è un esempio classico di mappa mentale quindi scrivete il vostro nome al centro e da esso fate partire tante braccia colorate: ognuna di esse rappresenta un settore della vostra vita: amore, lavoro, salute, soldi, amicizie, ecc.
Cosa volete in ciascuno di questi campi? Come volete vivere? Chi volete essere fra un anno? Chi volete frequentare? Quanto volete guadagnare?
Queste sono le domande che dovete farvi e accanto a ciascun settore disegnate la vostra futura vita, i vostri obbiettivi e sogni.
Forse vi sentirete un po’ stupidi nel farlo e certamente la vostra mente partirà come un razzo facendo commenti negativi tutte le volte che oserete di più ma questo è solo l’inizio della sfida.
Appuntatevi i pensieri e le emozioni negative che emergono mentre preparate la vostra mappa perché saranno appunti preziosi se volete poi lavorarci per liberarvi da quei pesi che vi impediscono di realizzare i vostri sogni.
Tutto quanto c’è nella vostra vita è vostra responsabilità in qualche modo, coscientemente o incoscientemente non ha importanza, e questo vi permette di riprendervi il potere di cambiare quel che non funziona di voi e della vostra esistenza.
Pazienza, perseveranza e reale motivazione sono gli ingredienti che dovete metterci; sicuramente intraprendere un percorso di crescita personale per liberarsi dalle convinzioni ed emozioni negative vi faciliterà moltissimo e soprattutto accelererà il raggiungimento dei vostri obbiettivi e desideri.
La nostra Associazione vi insegnerà come fare la propria mappa per il 2017 il prossimo 15 gennaio, guardate il calendario e prenotatevi a fare il primo passo verso un cambiamento reale della vostra vita e verso i vostri reali desideri!

Comunque, qualsiasi cosa facciate, fatela con decisione ed amore per voi stessi: saprete di essere nella direzione giusta solo ascoltando il vostro cuore!

Share